Sélectionne la portion de texte à éclaircir (80 words max)
Step 1 - N° 27

Les Rêves – Ce que sont les Rêves (partie 1)

Page 1 sur 2

Quand on nomme le mot Rêves, dès le début on a l’idée qu’il ne s’agit pas d’un sujet sérieux et intéressant, parce que souvent on associe au rêve le seul significat la fantaisie. Puisque nous rêvons tous, tous les soirs ou presque, on tend à sous-estimer ce genre d’expérience parce qu’on est habitué à l’obtenir depuis toujours. Il est vrai que la plupart des rêves ne sont « que des rêves » ; mais non pas tous sont composés uniquement de fantaisie. Il y a des rêves qui révèlent des informations beaucoup plus importantes qu’on ne le croit, à la fois sur notre personnalité et sur notre avenir, tout comme sur notre passé. Certains rêves ne sont pas seulement des rêves, car aussi absurdes qu’ils puissent paraître, ce sont de vrais souvenirs d’expériences que nous avons vraiment vécues, mais nous ne nous en souvenons pas consciemment ; alors ils reviennent à la surface la nuit, pendant que nous dormons. D’autres types de rêves nous permettent de vivre des expériences extrasensorielles, par exemple communiquer avec des gens qui ne sont plus là ; d’autres encore nous permettent de voir l’avenir, même de manière très détaillée.

Il existe nombreux types de rêves, du rêve Lucide, le plus célèbre, au rêve Prémonitoire. Les rêves nous permettent de remarquer tout de suite ce que nous ne reconnaissons pas consciemment. Il ne s’agit pas seulement de rêves imaginatifs, mais aussi de quelques informations qui nous sont révélées entre un rêve et un autre. Souvent on pense que les rêves n’ont pas de sens, ou qu’ils peuvent tout au plus avoir une interprétation psychologique du sujet qui rêve. En vérité, les rêves peuvent cacher bien plus. Peut-être il t’est arrivé, plusieurs fois dans ta vie, d’avoir un rêve qui est apparemment imaginatif, mais qui t’a fait sentir très mal même après ton réveil. Les scènes vécues dans le rêve auraient pu être impensables, elles étaient si loin de la réalité, mais quand tu t’es réveillé – et pendant plusieurs heures après – tu te sentais secoué par ce rêve. Apparemment, il aurait pu sembler un rêve normal, mais il t’a fait sentir secoué et perturbé même pour les jours suivants. Pourquoi un rêve très banal devrait-il te causer ces effets négatifs ? Même en supposant que c’était un cauchemar, dès le réveil, tu savais que tout était fini ; alors pourquoi t’a-t-il laissé de mauvaise humeur même après le réveil ? Parce que ce n’était pas juste un rêve. Bien sûr, le scénario que tu as vu était peut-être presque entièrement imaginatif, mais à l’intérieur de ce rêve, il y avait quelque chose de réel, qui t’a laissé ce sentiment ennuyeux même après le réveil, juste parce que ce n’était pas seulement un rêve.

Parfois alors, nos cauchemars sont provoqués par des présences négatives qui parviennent à influencer notre sommeil assez pour le déranger. Apparemment, tout est calme autour de nous, car la Fréquence Low nous empêche de voir ce qu’il y a d’énergétique autour de nous ; pourtant ils peuvent nous voir, car ils n’ont pas le problème de la Fréquence Low. Par conséquent, les entités parviennent à nous voir et à nous influencer négativement, alors que nous souffrons parce que nous ne pouvons pas les voir, donc nous ne nous posons pas la question de comment nous défendre contre elles. Et c’est là que nous nous trompons. Ce n’est pas parce que nous ne voyons pas quelque chose que cela n’existe pas, et pire, cela ne veut pas dire qu’elle ne peut pas non plus nous voir. Malheureusement, nous sommes tous la risée des entités, car ils nous voient, mais nous ne les voyons pas, et nous ne croyons même pas en leur existence ! Ce faisant, nous leurs donnons la liberté absolue de nous influencer négativement et de jouer sur nos vies, sans rien faire pour nous y opposer.

Lorsque nous dormons, nous sommes très vulnérables, à tel point que notre sommeil peut être facilement influencé par les énergies externes qui nous affectent. Mais en même temps, nous sommes également plus perceptifs. Non seulement les entités négatives sont capables de nous influencer, mais il y a aussi d’autres types d’énergies qui peuvent avoir des objectifs positifs ou négatifs. Il arrive souvent que les entités essaient de communiquer avec nous à travers les rêves, parce que c’est pour eux une manière beaucoup plus simple plutôt que la communication verbale à laquelle nous sommes habitués quand nous sommes éveillés. En fait, nous nous attendons que si une entité voulait communiquer, elle devrait apparaître sous nos yeux et nous dire dans les moindres détails ce qu’elle veut nous révéler.

Page 2 sur 2

Mais la réalité est beaucoup plus complexe, car il y a le Low Frequency qui essaie de bloquer tout cela. Les entités sont donc incapables de communiquer si facilement, et donc parfois elles essaient de communiquer à travers les rêves. Parfois, nos rêves ne sont pas seulement des rêves, car en eux, nous pouvons trouver de vraies communications. Mais les entités ne sont pas les seules à essayer de communiquer avec nous pendant le sommeil. Même notre inconscient essaie de communiquer, même si cela semble si clair et évident. En vérité, nous ne devons pas trop le sous-estimer, car il essaie souvent de nous faire comprendre ce que nous, pendant la journée, ne voyons pas ou ne voulons pas voir. Parfois, notre esprit veut communiquer quelque chose que nous ne pouvons pas comprendre lorsque nous sommes éveillés. Notre inconscient n’est pas seulement un conteneur de souvenirs et d’informations, mais il est beaucoup plus profond et plus intelligent, à tel point qu’il essaie de communiquer avec nous pour nous faire comprendre ce qui ne va pas. Pas étonnant que les rêves nous révèlent parfois ce qui se passe autour de nous dans ces jours. Quand nous sommes éveillés, nous n’avons peut-être pas compris la situation dans laquelle nous nous trouvons, mais les rêves pourraient nous la révéler. C’est comme si notre inconscient voit et enregistre, même ce que nous ne comprenons pas soudain ; après cela, pendant les rêves, il essaye de nous le dire. Mais c’est à nous de comprendre ces messages dictés par l’inconscient, car ils ne sont pas toujours aussi faciles à deviner ! Plusieurs fois, nos rêves annoncent un changement très fort dans notre vie, qui après quelques jours se réalise vraiment. Parfois, ce sont des messages de notre inconscient qui veulent communiquer ce qu’il a remarqué et dont veut nous avertir, à travers des signaux que nous n’avons pas compris pendant la journée : mais il les a captées et il essaie de nous le communiquer. D’autres fois, cependant, ce sont précisément des rêves prémonitoires, car aucune donnée ne pouvait nous avertir de ce changement soudain, mais nous l’avons rêvé et, après un court laps de temps, cela est arrivé avec une grande précision. Les rêves prémonitoires ne sont pas si rares ; il y a des gens qui les vivent beaucoup plus fréquemment que les autres, au point de réaliser bien plus q’un rêve prémonitoire par semaine. Il y a ceux qui font des rêves prémonitoires presque tous les jours.

Ensuite, il y a les rêves lucides, ou ces rêves dans lesquels on comprend qu’on est en train de rêver, au point qu’on peut décider de faire n’importe quoi : par exemple, on peut décider de voler, ou de respirer sous l’eau, parce qu’on a réalisé qu’on est à l’intérieur d’un rêve et on est conscient que tout est faux, illusoire, alors on joue dans le rêve parce que on sait que rien de mal ne peut nous arriver. N’est-ce pas extraordinaire ? Pourtant, très peu de monde se rendent compte que le rêve lucide peut devenir beaucoup plus intéressant si on sait comment l’utiliser. Certaines personnes ont compris que le rêve est une dimension réelle, qui peut être utilisée comme tremplin pour se glisser dans d’autres dimensions plus intéressantes. Par exemple, on peut utiliser le rêve lucide pour faire un véritable Voyage Astral. À ce stade, on réalise que les rêves ne sont pas seulement des rêves, mais peuvent devenir des véritables portes vers d’autres dimensions, si nous apprenons à les utiliser. Ce document n’est qu’une brève introduction au monde des rêves, car ils sont une vraie dimension qui peut être utilisée pour faire de gestes réels. Il suffit de penser qu’à travers le rêve, on peut être en mesure de communiquer avec une autre personne, même très éloignée de nous physiquement, et à la fois au réveil, vous vous souviendrez que vous avez accompli exactement le même rêve. N’est-ce pas une communication télépathique ?

Ensuite nous allons approfondir le sujet des Rêves et je t’assure qu’il sera beaucoup plus fascinant de ce que tu t’attends.

Fin de page 2 sur 2. Si tu as aimé cet article, commente ci-dessous en décrivant tes sensations pendant la lecture ou la pratique de la technique proposée. 

Ce document est la traduction de l’article originel https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/archives/4858 du site Accademia di Coscienza Dimensionale. 

Ce document est propriété de https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tous droits réservés. Toute utilisation est interdite, en totalité ou en partie, du contenu inclus dans ce site, y compris le stockage, la reproduction, l’édition, la distribution ou la diffusion du contenu par l’intermédiaire d’une plate-forme technologique, le soutien, ou un réseau informatique sans autorisation écrite par l’Académie de la Conscience Dimensionnelle, A.C.D. Toute violation sera poursuivie devant les tribunaux. ©

1550 commentaires
  • lunarian - 13:39 16/06/24

    This is one of the topics I am especially interested in. - I always dream, everytime I sleep and remember it. I started to record the intels and worked with it in my self healing cause my subconsciousness made it obvious what pain is underneath and the other way it showed me when I finally healed a certain wound and gave me a closure dream. Aside that and premonitions, I also had several beeings visit my dreams, one specifically. He tries to get to me but now that I read it in your article: ofcourse the Low prevents direct stuff + I need to work harder to be more receptive. Maybe Astraltraveling with your guide in a later chapter helps me to dive in deeper!

  • antonio-pattara - 19:19 15/06/24

    Sono presissimo dall'argomento. Proprio ieri notte ho sognato sapendo di essere in un sogno. Sono sempre più curioso di scoprire come poter "utilizzare" al meglio i sogni. Grazie

  • vincens - 11:59 15/06/24

    Argomento affascinante quello dei sogni. Lo stesso Jung ha scritto ampia letteratura a riguardo. Ci sono periodi in cui la mia attività onirica è molto fiorente: in una notte faccio anche 5/7 sogni e al mattino li ricordo tutti. Qualche volta mi è anche capitato di essere cosciente di stare sognando, come se un'altra me mi osservasse e sapere che stavo sognando e che quelle immagini erano proprio di un sogno.

  • falcon_1691 - 10:45 11/06/24

    Il tema sogni mi interessa tantissimo ma per me è un handicap infatti non ricordo diciamo quasi mai ciò che sogno e se mi succede il ricordo è veramente uno sprazzo di pochi secondi e oltretutto sono sempre cose sconclusionate. L’unico sogno che ricordo con più ricorrenza è quello in cui corro ma non riesco a muovermi, questo negli anni l’ho fatto frequentemente. Certe mattine invece mi sveglio con la sensazione di avere sognato, quindi mi sforzo di ricordare, ma senza risultato. Qualcosa mi blocca? Cosa può essere? Ho cercato di indagare negli anni sul motivo di questo non ricordare ma non ne sono venuta a capo. Perché molta gente ricorda perfettamente i sogni e altri, come me, non ci riescono? Non mi resta che confidare nella meditazione, spero mi aiuti a rendermi visibili i sogni. Questo articolo mi ha smosso una curiosità incredibile, vorrei poter sperimentare anche io.

  • Fuoco fatuo - 17:30 03/06/24

    I sogni mi hanno sempre affascinata ma non ho mai trovato spiegazioni concludenti..non vedo l ora di proseguire e capire il senso di tante emozioni lasciatemi da vari sogni...emozioni forti,di felicità,o di paura. Spero di imparare a comprenderli. Grazie infinitamente

  • caiocaio Medaglia per aver completato lo Step 1 per la 2ª volta - 11:08 27/05/24

    sono sempre stato una persona che ricorda poco i sogni purtroppo. so che si tratta di un argomento che pensiamo spesso essere abbastanza inutile e che non ci sia molto da sapere a proposito, ma è un argomento molto vasto che vale la pena scoprire nei minimi dettagli. ricordo di un tempo in cui mi svegliavo la notte o la mattina presto ed ero semi sveglio e facevo molto spesso dei sogni lucidi, ricordo che potevo fare ciò che volevo, ma data l'incoscienza non riuscivo a controllare le mie "azioni" e quindi tutto andava un po a caso. vorrei stra ricordare i sogni che faccio per analizzarli, per capire che spesso non sono solo sogni fantasiosi ma c'è molto che potrebbero rivelare, purtroppo come ho detto ne faccio veramente pochi, o forse semplicemente non me li ricordo, dato anche che la notte dormo quasi tutte le ore di fila senza mai svegliarmi.

  • lararock - 12:57 24/05/24

    Mi chiedo quanti dei miei sogni siano stati "reali" specialmente quelli in cui ho incontrato persone care che non ci sono più; di premonitori sinceramente non ho ricordo o comunque non li ho saputi interpretare se ci sono stati. Viaggi astrali tanti anni fa ho voluto provare e sono arrivata a sentire strane sensazioni che leggendo articoli precedenti ho capito di aver vissuto l'inizio del viaggio ma non è stato poi continuato, probabilmente per paura.

  • stellabianca - 23:51 23/05/24

    i sogni sono sempre stati dei temi molto appassionanti per me, per ora ogni esercizio meditazione e visualizzazione della ACD sono stati fantastici e ho raccolto mia molti frutti da queste 27 lezioni. ho sempre ritenuto importanti i miei sogni ed ho sempre cercato di trarne dei significati sempre seguendo il mio intuito o sesto senso

  • alessand - 14:51 23/05/24

    Il sogno può essere anche associato a capacità mnemoniche relazionate al semplice stimolo visivo che si ha a priori (biologicamente parlando). Considerandone la forma come colori, geometrie, contesti, etc..

  • maria-paola Medaglia per aver completato lo Step 1 Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 7 - 14:11 16/05/24

    Da sempre ho provato a capire i miei sogni. Da giovane ho incominciato a leggere Freud per cercare di interpretarli, ma direi proprio che lui aveva una visione tutta sua e inconcludente. Poi ho incominciato a capire che molti sogni avevano un significato particolare. Ho mia mamma che fa sogni premonitori e da questa cosa sono stata più attenta ai sogni che mi ricordavo. Il problema è che sogno veramente tanto ma purtroppo la maggior parte non riesco a ricordarli. Non penso che mi sia mai successo di fare dei sogni lucidi, o per lo meno non me lo ricordo. Ultimamente, da quando ho iniziato a meditare costantemente, qualche sogno in più me lo ricordo. Come dice Angel bisognerebbe mettersi un quaderno vicino e se uno si sveglia scriverli.

  • io Intrinseco - 13:48 15/05/24

    I sogni sono un tema che mi ha sempre affascinato molto, dato che in diversi periodi ne ho sempre avuti tanti di tante tipologie. Ricordo infatti che poco prima di scoprire l'Accademia uno dei temi principali insieme alle paralisi notturne che diedero inizio alla mia scoperta della spiritualità, furono anche proprio i sogni lucidi, dove stavo iniziando ad esplorare l'onironautica e tutta la vastità di ciò che il "mondo dei sogni" racchiude, e poi grazie ad ACD sto scoprendo che la sua estensione probabilmente va anche oltre ogni mia immaginazione attuale, le possibilità che esso racchiude e porta con se, come una vera e propria dimensione da scoprire ed imparare ad utilizzare attivamente. Nella mia esperienza ho avuto varie tipologie di sogni, in cui tra quelli più impattanti, risultano sicuramente i sogni premonitori, che ho sin da bambino a periodi alterni, in cui sogno precisissime situazioni anche a distanza di molti anni, ma senza ancora la vera possibilità di farlo coscientemente o di ricordarmi bene il tutto finché non giungo allo stesso momento sognato, in cui poi ricollego molto bene, riuscendo spesso anche a ricordarmi con una discreta precisione il momento in cui lo sognai o almeno il tempo trascorso tra il sogno ed il realizzarsi dell'evento, che a volte sembra essere davvero un frangente casuale, ed altri invece si sono dimostrati varie volte nel corso del tempo, dei momenti davvero importanti e sottilmente decisivi per me, in cui mi aiutavano a capire alcune cose, come un messaggio per me stesso tramite dei precisi momenti già sognati, dove appunto nel corso degli anni mi sono anche sempre più ritrovato a vivere il fatto di rendermi conto di aver sognato lo stesso preciso momento in cui mi rendo conto di aver sognato quel momento, avendo così sognato anche tutta la mia reazione al fatto che mi stavo accorgendo di aver già sognato quel momento, una sorta di loop praticamente. Ma ovviamente non finiscono qua le mie più insolite esperienze negli anni con il mondo dei sogni, dove sono stati tanti i sogni tra i più fantasiosi e senza senso, ad invece quelli di incredibili o contorte avventure con trame abbastanza precise che mi lasciavano varie sensazioni anche al risveglio, poi sono state molte le volte in cui ri–vivevo sogni in delle stesse "strutture" condivise tra più sogni, luoghi e contesti che si susseguivano, ripetevano o proseguivano anche nel corso degli anni, avendo anche la bellissima esperienza di compiere qualche sogno lucido spontaneo in alcune occasioni, che seppur brevi mi hanno regalato varie intuizioni. Come poi sono anche stati tanti gli incubi e sogni palesemente manipolati, in cui ci si risveglia quasi con le sensazioni fisiche di ciò che si è sognato, cosa che potei iniziare a contrastare solamente dal momento in cui scoprii l'Accademia ed iniziai a praticare costantemente la fondamentale Protezione Psichica, che tra tutto ti cambia decisamente la vita. Ma fortunatamente, concludo dicendo che nel mio vissuto di sogni così tanto impattanti da lasciare forti sensazioni anche al risveglio non ce ne sono stati solamente di negativi, perchè seppur pochi, una volta scoperta l'Accademia ed avendo iniziato a meditare sui chakra, ne ho avuti anche di estremamente positivi, quasi fossero delle comunicazioni per me stesso, che seppur occasioni rare, talmente forti da portarne il chiaro ricordo anche dopo anni. Sono tante le cose che ancora non vedo l'ora di scoprire, e decisamente so di essere nel percorso più giusto che mai per far si che io possa arrivare alle risposte che cerco, grazie alla pratica. Grazie di tutto come sempre.

  • mirador Medaglia per aver completato lo Step 1 per la 2ª volta Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 4 - 23:25 08/05/24

    I sogni mi hanno sempre incuriosito già solo per il fatto che al loro interno puoi fare di tutto, soprattutto cose che non puoi fare in questa realtà fisica, motivo per cui non li ho mai sottovalutati e sono riuscito a mantenere l'abitudine di segnarmeli al risveglio. Grazie ai sogni che mi sono appuntato ho potuto riconoscere dei collegamenti tra la realtà e la dimensione dei sogni e anche il modo in cui vengono associate tra di esse. Tutto ciò ha migliorato il mio rapporto con il mio inconscio e da quando ho scoperto ACD i sogni sono anche diventati molto più interessanti; anche il modo di agire spiritualmente nelle situazioni giornaliere mi capita di riportarlo anche nella dimensione dei sogni

  • FeBo - 17:17 08/05/24

    Di quest'articolo mi ha molto colpito il passo dove Angel racconta che certi sogni, anche se possono sembrare insensati o pieni di immagini appunto sensa senso in realtà ti colpiscono e ti infondono degli stati d'animo negativi anche i giorni seguenti. Mi è capitato svariate volte di provare questa sensazione ripetuta anche per giorni. Faccio sogni in cui quando mi sveglio ho la sensazione di aver avuto un vero contatto con un defunto o con una persona che non vedo da un pò, quando ho questa "percezione" ho insieme sempre la sensazione di aver provato delle emozioni forti durante il sogno che perdurano anche per i giorni a seguire. Mi è capitato molto tempo fa ad esempio di sognare un mio parente defunto ormai da molti anni che stava all'interno di una stanza piena di luce rossa e mi diceva cose molto pesanti, tipo mi accusava di comportamenti negligenti che io avevo avuto nei suoi confronti dopo la sua morte...questo ed esempio è un sogno che ancora a distanza di anni ricordo come fosse adesso! Mi capita molte volte di fare sogni lucidi, dove mi accorgo benissimo di stare sognando e quasi contenta cambio il sogno a mio piacimento. Sono sicura che il sogno sia quasi come una dimensione a parte, questo perchè fin da piccola avevo visioni ad occhi aperti che durante la notte mi spaventavano a morte, vedevo cose nel muro della camera mia ad occhi aperti che sembravano essere li, reali, mi sono sempre ricordata i sogni, difficilmente mi sveglio e non ricordo niente. Ho sempre fantasticato molto sulla dimensione onirica, forse perchè ho sempre avuto moltissime esperienze in merito. Sono molto curiosa di proseguire nei prossimi articoli, molti li hi già letti ma li rileggo volentieri!

  • barbarella - 13:15 08/05/24

    Ho sempre sognato tanto e la curiosità di capire i sogni l'ho sempre avuta.Per un periodo ho addirittura annotato tutto ciò che ricordavo, emozioni che provavo comprese.Una volta ho fatto un sogno che si è rivelato premonitore e mi sono spaventata; un' altra volta ho fatto un sogno che, raccontandolo ad una persona che ci capiva,era un sogno lucido.Ben venga che sia un argomento che approfondiremo, penso che veramente si nasconda un mondo

  • Cosmic Feather Medaglia per aver completato lo Step 1 per la 3ª volta Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 1 per la 2ª volta Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 4 Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 5 Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 6 Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 7 Medaglia per aver completato il libro Il Sigillo delle Vite Passate - Vol. 1 - 12:30 29/04/24

    I sogni sono un argomento che mi hanno sempre affascinato. Ricordo anni fa quando mi approcciai per la prima volta a questa tematica provando ad indurre i sogni lucidi e avendo le mie prime piccole esperienze. La sensazione di rendersi coscienti durante un sogno è fantastica perché ti rendi conto che è tutto falso, difatti spesso quando diventavo consapevole la prima cosa che facevo era dire a chi mi circondava nel sogno che loro non fossero reali e le loro reazioni erano interessanti. Il sogno lucido è solo una delle facoltà che si possono sviluppare. In questo articolo sono state citate le innumerevoli abilità che apprtengono al nostro Sesto Senso e che aspettano di essere risvegliate.